Una riserva naturale nel Flevoland, dove centinaia di animali stanno letteralmente morendo di fame, dovrebbe essere collegata all’area del Veluwe attraverso un corridoio naturale, ha dichiarato a RTL News il WWF.

Centinaia di persone hanno preso parte ad una manifestazione presso il parco di Oostvaardersplassen domenica dopo che la commissione forestale Staatsbosbeheer e il consiglio provinciale hanno concordato di avviare programmi di alimentazione di emergenza per le specie che vivono nel parco.

Grandi mammiferi furono introdotti nell’area negli anni ’80 e ’90 ma il numero di cervi, pony e bovini è cresciuto vertiginosamente mettendo seriamente a rischio l’ecosistema e riducendo la disponibilità di cibo per tutti. Per questo motivo, centinaia di capi vengono abbattuti ogni anno.

L’emittente locale Omroep Flevoland racconta che circa 700 tra cervi, cavalli e mucche nella riserva naturale di Oostvaardersplassen sono stati abbattuti negli ultimi due mesi. Nel piano originale, la riserva doveva essere collegata al parco del Veluwe, ma l’operazione è stata abbandonata a causa di tagli al bilancio.

Tuttavia, “un corridoio per i grandi mammiferi” permetterebbe agli animali di muoversi verso aree dove c’è abbondanza di cibo, ha detto il direttore del WNF Kirsten Schuijt ad RTL News. Il consiglio provinciale del Flevoland vuole ridurre drasticamente il numero di animali nella riserva e introdurre più opzioni ricreative, tra cui piste ciclabili e percorsi pedonali.