Il capo più alto di Air France-KLM riceve di nuovo milioni di bonus dopo il sacrificio del salario
Dopo un sacrificio salariale nel 2020, lo stipendio del boss di Air France-KLM nel 2021 è stato più alto che mai: il presidente del consiglio di amministrazione Ben Smith ha ricevuto un totale di oltre 4,2 milioni di euro nell’ultimo anno, secondo il rapporto annuale della società.

Un anno prima erano 3 milioni di euro. Il suo compenso consiste in 900.000 euro di stipendio, oltre a bonus per, tra l’altro, rendere il gruppo più sostenibile e indennità per spese sanitarie e abitative, ad esempio. Nel 2020 Smith aveva ceduto parte del suo stipendio e rinunciato a parte dei bonus.

Il CEO non riceverà immediatamente gli oltre 4,2 milioni nel 2021: una parte dei bonus può essere pagata solo dopo che Air France-KLM non prenderanno più sussidi Covid.

KLM ha ricevuto più di un miliardo di euro di sussidio nei Paesi Bassi attraverso il programma NOW e ha anche ricevuto 3,4 miliardi di euro in prestiti e garanzie dal governo olandese. 

In qualità di azionista di Air France-KLM, il governo olandese aveva precedentemente votato contro il bonus di Ben Smith, ma non aveva ricevuto un sostegno sufficiente da altri azionisti. Air France-KLM ha subito una perdita di 3,3 miliardi di euro l’anno scorso, rispetto a una perdita di 7,1 miliardi di euro l’anno precedente.