La ministra dell’educazione, cultura e scienza, Ingrid van Engelshoven ha annunciato i piani culturali del governo per il periodo 2021-2024; sono stati stazionati 1 milioni di euro annui per un museo nazionale ad Amsterdam che commemori il passato di schiavitù nei Paesi Bassi.

La Ministra è in trattativa con il comune di Amsterdam per capire come la municipalità e il governo possano collaborare in questo progetto. La struttura nazionale potrebbe essere sia un museo che un monumento, ha riferito ad AD il portavoce della ministra Van Engelshoven. Quale aspetto avrà e quando inizieranno i lavori sono il centro della discussione, ha detto il portavoce.

La ministra ha anche annunciato l’altro piano del governo per il settore cultura nel periodo 2021-2024. Come concordato del patto di coalizione, il governo spenderà di più in cultura; 375 milioni di euro saranno disponibili in sussidi, 44 milioni in più rispetto al periodo 2017-2021. Le istituzioni possono ora fare richiesta per i fondi, i quali saranno distribuiti a settembre.

I fondi saranno principalmente indirizzati a compagnie teatrali tradizionali, compagnie di ballo e orchestre. Ciò nonostante, la ministra vuole inoltre essere certa che ci siano soldi per quelle arti che attualmente ricevono poco o niente. Si riferisce alle arti di strada come graffiti e poesia parlata, come anche il design e la musica pop. Il governo ha destinato un totale di 7.1 milioni a queste forme d’arte. La ministra ha detto che vuole raggiungere quei gruppi, specialmente giovani, che adesso “non si riconosco a sufficienza” nell’offerta culturale.

Il governo ha inoltre ascoltato il suggerimento del Consiglio per la cultura di dare soldi ai musei che dispongono di una collezione municipale o provinciale. Il ministro alla cultura ha chiesto di nominare un museo per provincia, i quali riceveranno 250 mila euro l’anno.