Nella città della Bijble Belt,Vriezenveen, Overijssel, alcuni anziani locali hanno messo in guardia i genitori degli adolescenti del posto riguardo una canzone rap molto popolare dal titolo Kind van de Duivel (“Bambino del demonio”).

13 ministri della chiesa protestante e i leader della comunità giovanile hanno dichiarato in una lettera di voler ‘creare un po’ di consapevolezza’ sulla canzone del rapper Jebroer, residente a Leiden.

I testi includono i passaggi: ‘Sono un figlio del diavolo. Mamma, non devi piangere. Farò festa come come ogni giorno fino alla fine, spero che metterai questa canzone al il mio funerale “.

I dirigenti della Chiesa hanno detto ai genitori di essere preoccupati per il contenuto dei testi. Il leader della gioventù Niels Koerssen ha dichiarato: questo è – in senso negativo – molto più di un brano“.

Nella lettera, la chiesa ha sottolineato che non stava cercando di proibire la canzone o di “chiedere ai bambini di vivere fuori dal mondo”, ma ha dichiarato che il testo contiene “molte idee sbagliate e incoraggiamenti a comportamenti scorretti“.

La maggioranza della popolazione di 14.000 abitanti di Vinkeveen è affiliata alle Chiese riformate protestanti dei Paesi Bassi.