Pic: Pixabay

Dopo tre mesi, l’organizzazione Fieldlab dispone di dati sufficienti per consigliare i politici sull’organizzazione sicura degli eventi, dice NOS. Ci sono ancora alcuni eventi-test in programma, ma ora il quadro è chiaro, afferma l’organizzazione.

Eventi di ogni tipo, da spettacoli a conferenze possono essere organizzati in sicurezza purché vengano rispettate una serie di misure di sicurezza, afferma Pieter Lubberts, program manager di Fieldlab, a NOS Radio 1 Journaal. “Abbiamo osservato che a teatro o durante una partita di calcio, si può tranquillamente evitare anche il metro e mezzo”.

Si tratterebbe dei cosiddetti eventi di tipo 1, che si svolgono al chiuso, con posti a sedere e dove il pubblico rimane statico. È possibile utilizzare al massimo la metà della capacità normale, ma le persone non devono tenersi a un metro e mezzo di distanza; i visitatori devono essere testati in anticipo e indossare una mascherina durante gli spostamenti. Deve esserci anche una buona ventilazione e sarebbe opportuno anche un test rapido, dice l’organizzazione.

Per quanto incoraggianti siano le prospettive, però, Lubberts insiste sul fatto che un evento durante una pandemia non sarà mai sicuro al 100%. “Non lo affermeremo mai, perché ci sarà sempre il rischio che persone positive vadano ad un evento”.

Secondo Fieldlab, ora spetta alla politica trarre le conclusioni.