Lungo il Maas, resta tesa la situazione in particolare a Heppeneert (Maaseik), nelle Fiandre, a breve distanza dalla frontiera con l’Olanda: L’esercito, i vigili del fuoco, la Protezione civile e la polizia sono pronti se la diga dovesse cedere. Tuttavia, per il momento non sembra così, dice Radio1.be

Nei comuni del Limburgo lungo il Maas la situazione resta tesa: il livello dell’acqua del fiume è stabile, ma non scende. La diga è sotto pressione: l’esercito, la polizia e la protezione civile sono pronti se dovesse cedere, dice VRT. L’acqua del Maas si sta lentamente ritirando e grazie alla relativa calma e alla condizione meteo migliorata, le squadre di soccorso hanno potuto mettere la diga in sicurezza.

 

Nel frattempo la Protezione Civile ha effettuato anche gli ultimi rinforzi alla diga: in alcuni punti l’acqua sta già salendo a Heppeneert, dice VRT, il che indica che sta cercando una via sotto la diga. Alcune case ad Aldeneik hanno subito danni contenuti. I residenti che avevano lasciato le loro case non possono ancora tornare. È troppo presto per quello. Il sindaco Johan Tollenaere aveva definito stamattina la situazione critica.

“L’acqua si sta ritirando molto lentamente, un pollice all’ora. È ancora troppo presto per cantare vittoria. Le nostre sponde e gli argini sono stati gravemente danneggiati e dovremo monitorarli da vicino per le prossime ore”.

 

“Un discreto numero di persone è rimasto a Heppeneert, una scelta che capisco, ma è stata un rischio”, dice la sindaca.

H.20

Nel frattempo, il livello dell’acqua del Maas a Smeermaas (Lanaken) è sceso di 33 centimetri rispetto a giovedì sera. Il flusso d’acqua è attualmente di 2.750 metri cubi al secondo. Sono 500 metri cubi al secondo in meno rispetto al momento critico delle 3 di notte di ieri.

La pressione è ora principalmente a Geistingen e Kessenich a Kinrooi, dive VRT. Nei pressi di Heppeneert (Maaseik) il livello dell’acqua è sceso di 7 centimetri rispetto alle 13 ore. Gli abitanti di Heppeneert sono invitati a passare la notte fuori casa: non è obbligatorio, ma è fortemente consigliato.

Il livello scende ma il punto di sicurezza non è stato ancora raggiunto.