Dascov, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

I comuni delle Fiandre possono imporre un uso esteso del Green Pass a determinati settori del loro territorio, ma devono prima consultare il governatore per motivare la decisione in modo adeguato, hanno affermato domenica la governatrice della provincia di Anversa Cathy e il ministro fiammingo della salute Wouter Beke, al programma fiammingo Zevende Dag (VRT), dice RTBF.

Vilvoorde intende imporre il pass nei centri fitness e il suo sindaco, Hans Bonte (Vooruit), presenterà nuovamente la sua decisione questa domenica al governatore del Brabante fiammingo Jan Spooren, ha assicurato.

Nelle Fiandre occidentali, Wevelgem ha reso obbligatorio il pass  per eventi indoor da 100 persone e secondo Beke, a breve sarà inviata una circolare del ministro degli Interni fiammingo Bart Somers per chiarire la procedura, dice RTBF.

A Bruxelles e in Vallonia, dal 15 ottobre a Bruxelles e dal 1 novembre nel sud del Paese, sono stati adottati testi giuridici a livello di Regione per l’uso esteso del Green Pass.

Sempre nelle Fiandre, il governo vuole offrire agli ospedali, alle case di cura, nonché agli istituti per disabili, la possibilità di richiedere il CST ai visitatori. Una proposta di decreto in questa direzione sarà votata mercoledì al parlamento fiammingo.