Source pic: Pixabay

Il governo fiammingo utilizzerà domande di lavoro false per comprendere meglio l’entità delle discriminazioni all’interno del mercato del lavoro in 33 settori, ha detto martedì la ministra fiamminga del lavoro Hilde Crevits a VRT.

Lo schema che utilizza CV fasulli per smascherare discriminazioni coinvolgerà, tra gli altri, quasi 1,9 milioni di dipendenti nel settore dell’horeca e della grafica ed è stato proposto da tre esperti del mercato del lavoro come sistema di monitoraggio accademico per comprendere meglio il problema della discriminazione in Belgio.

“È la prima volta che i settori effettuano un’indagine per combattere la discriminazione nel proprio settore. La misurazione di base darà loro una visione chiara di quale tipo di discriminazione è presente e quanto è grande il problema “, ha detto Crevits in un comunicato stampa.

Nell’ambito di questo progetto, verranno inviate candidature fittizie in risposta a offerte di lavoro reali presso aziende dei settori partecipanti, in cui i candidati sono molto simili tra loro, ma differiscono tra loro per caratteristiche legate a età, genere e origine etnica.

Il governo fiammingo verserà per i settori partecipanti 85mila euro da investire in inclusività.