The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Famiglia segregata a Ruinerworld, il PM al giudice: il padre ha abusato dei suoi figli perchè considerati “posseduti”



Photocredit: politie Drenthe

Gerrit Jan van D., un uomo di 67 anni che ha tenuto segregato nove figli in una fattoria a Ruinerwold l’anno scorso, ha abusato sessualmente di due di loro – i più grandi- quando pensava fossero posseduti dallo spirito di loro madre o di un’altra donna, ha detto il Pubblico Ministero in tribunale durante la prima udienza proforma di questo caso martedì.

Le molestie sarebbero avvenute dopo che i due bambini hanno compiuto 12 anni, ma prima che avessero 16 anni, ha affermato il procuratore. Un bambino avrebbe subito abusi tra novembre 2002 e novembre 2006, l’altro tra agosto 2004 e agosto 2008. Il fatto che Van D. pensasse che i bambini fossero posseduti dallo spirito della moglie defunta, il procuratore lo avrebbe saputo dai suoi diari, secondo Telegraaf.

Oltre agli abusi, Van D. è anche sospettato di sequestro di persona e violenza privata sui suoi figli nel periodo settembre 1989 – ottobre 2019, i sei bambini trovati con lui nella fattoria in completo isolamento. Le autorità ritengono che il gruppo abbia trascorso almeno nove anni insieme a Josef B., l’inquilino di 58 anni della fattoria che è stato arrestato poco dopo la scoperta della famiglia.

Il Pubblico Ministero ha riconosciuto che le porte della fattoria Ruinerwold non erano chiuse, quindi i giovani avrebbero potuto uscire, ma ha sostenuto che fisicamente non è l’unico modo in cui si può essere privati ​​della propria libertà. I sei bambini ormai adulti trovati nella fattoria non sono mai stati registrati.  E l’unica visione del mondo che avevano era quella del padre. Ai bambini è stato insegnato che andare fuori avrebbe suscitato in loro influenze negative: li avrebbe resi “impuri” e avrebbe minacciato la missione della famiglia.

Ai tre figli più grandi, a cui è stato permesso di andare a scuola ma non di interagire con il mondo esterno è stato detto di non rivelare l’esistenza degli altri fratelli. Inoltre, ha detto la PM, i giovani sarebbero stati puniti fisicamente se il padre avesse ritenuto fossero posseduti da uno “spirito cattivo”. Queste punizioni corrispondono alle descrizioni trovate nel diario di Van D.”

Il pubblico ministero vuole mantenere B. in custodia. Secondo il procuratore, l’uomo non è solo complice del padre, ma ha svolto un ruolo essenziale nell’isolamento di questa famiglia, affittando la fattoria in cui vivevano: comprava loro il cibo ed era il volto che il mondo esterno vedeva.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!