Expo 2015, maxi-sequestro al padiglione Olanda

Chili di pane raccolto in sacchi dell’immondizia, 110 kg di carne conservata in “pessime condizioni” e altri 60 andati del tutto a male. Questo, secondo Repubblica, il resoconto di un’indagine effettuata da Asl e carabinieri del NAS presso il padiglione Olanda, a Expo 2015.

Durissimo il Codacons, che ha definito il tutto “penoso”. Per l’associazione di consumatori italiana, la situazione sarebbe inaccettabile dato che la vendita (a caro prezzo) di carne o pane avariati “avrebbe potuto provocare problemi di salute seri per i visitatori”. Secondo l’organizzazione, infatti, un’intera famiglia si sarebbe sentita male pochi giorni fa, proprio a seguito di un pranzo olandese.

Per il presidente Donzelli, intervistato dal quotidiano, “non è sufficiente multare per 3 000 euro il padiglione Olanda, il non rispetto delle condizioni minime di igiene deve essere punito molto più severamente”. A partire dalla chiusura immediata dell’esposizione.

Insomma, ancora problemi per lo stand dei Paesi Bassi, dopo il sequestro di grilli in barattolo e vermi della farina essiccati avvenuto, sempre su ordine dell’Asl, lo scorso giugno. Questo perché gli insetti erano stati introdotti illegalmente all’interno della fiera, senza autorizzazione da parte del Ministero della Sanità e in assenza di una normativa comunitaria che regoli la circolazione di cibi del genere all’interno dell’area Schengen.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli