BE

BE

Ex presidente della Camera non rinuncia a 126mila euro di bonus-pensione. E fa causa allo Statoo

Siegfried Bracke, ex-presidente della Camera begla, si rivolge al Consiglio di Stato per conservare i suoi bonus pensionistici. Bracke, dice 7sur7, è coinvolto in un caso riguardante i supplementi di pensione che alcuni funzionari e ex presidenti della Camera hanno ricevuto oltre il limite legale.

Il Bureau della Camera ha deciso di sospendere il pagamento delle pensioni a alcuni di loro e ha chiesto di restituire i bonus. Bracke si rifiuta di restituire i 126.000 euro di bonus ricevuti, sostenendo che non c’è nulla di “opaco” o “illegale” nel sistema, racconta il portale francofono.

Altri due funzionari hanno già avuto ragione in tribunale e il caso di Bracke potrebbe avere un esito simile. Tuttavia, la procedura potrebbe richiedere del tempo.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli