L’ex direttore della piattaforma culturale Moam è a processo per molestie. La notizia viene ripresa da NRC Handelsblad e Het Parool, che in precedenza avevano riferito delle numerose accuse contro il 33enne Martijn N., dice NOS. 28 uomini accusano N. di comportamenti sessuali inappropriato, che a volte sarebbero stati di natura violenta. Tra loro ci sono undici persone, minorenni quando sarebbero avvenuti gli abusi.

N. è stata una figura di spicco nel mondo della moda di Amsterdam e ha legato i giovani talenti a noti designer di Moam: ad aziende come Disney, KLM e HEMA piaceva lavorare con la piattaforma. Lo scorso anno la stampa NL ha parlato ampiamente delle accuse contro N.: l’uomo avrebbe avvicinato i giovani attraverso i social con promesse di carriere come modelli o nella moda. Alcuni di loro sono certi che N. li abbia drogati per poi abusarne. Dopo che l’uomo ha lasciato l’azienda, il portale ha chiuso battenti.

N. ha studiato all’accademia di moda AMF e quindi è stata avviata anche li un’indagine. Gli studenti hanno parlato di situazioni socialmente pericolose e di una cultura dell’omertà all’interno dell’istituto.