+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

CULTURE

Eventi ad Amsterdam e dintorni dal 22 al 29 marzo. Una guida magnetica

Dai vampiri colombiani alla musica minimalista di Einaudi in compagnia di api surfiste e suoni africani



di G. Scegustori

Pollution, il concept album che Battiato suonò nel lontano 1972, si compiace di essere un “gesto sonoro in sette atti dedicato al Centro Internazionale Studi Magnetici”. Sul retro della copertina riporta uno strano comunicato: il 14 settembre di quell’anno un’assemblea del CISM in Francia avrebbe deciso di bloccare per 24 ore tutte i veicoli a motore in Italia.

Due giorni prima Pier Luigi Ighina, per molti un mitomane sé dicente seguace di Marconi ed eclettico inventore per alcuni, organizzò nelle campagne di Imola un curioso esperimento: la discesa guidata tramite lo stroboscopio magnetico di sua invenzione di una “cellula magnetica spaziale cosmica” comandata dall’extraterrestre Scegustori (non troppo occulto anagramma di Gesù Cristo). 

Per facilitare l’atterraggio dell’ufo e neutralizzare il suo altissimo potenziale energetico distruttivo, lo stroboscopio di Ighina avrebbe dovuto caricarsi a lungo provocando come effetto collaterale interferenze con tutti gli apparecchi elettromagnetici in un raggio di trenta chilometri. Il misterioso raggio della morte attribuito a Marconi risorgeva dalle sue proprie ceneri. Chi ha assistito all’impresa riferisce di aver visto nuvole muoversi a comando, voli di rondini impazzite e la presenza in cielo di un punto luminoso non meglio identificato. L’esperimento alla fine non riuscì, nessuno sbarco alieno e così si decise da lì a pochi giorni di paralizzare il traffico veicolare per convincere gli scettici: poche ora prima della data prefissata, però, lo stesso Ighina decise di annullare tutto, temendo non un secondo fallimento, quanto la generazione del caos.

Che siano le madonne e i Messaggeri della Armonia Cosmica ad apparire a noi e non il contrario dipenderà in gran parte dalle sorti del pianeta: expat del dopodomani andremo chiedendo ospitalità intergalattica in buchi neri da due vani e spirali coniche con registrazione.

Per il momento ci accontentiamo di qualche suggerimento locale.

Sab 23: Depressione sub-sahariana

All’OT301 incursioni nella nightlife africana con Karibu Welcome to Africa’s Nightlife: un viaggio tra Zimbabwe, Tanzania, a Sud-Africa.

Al Vondelbunker Weekland presenta Lilith & The Depression Club per celebrare l’uscita dell’album Bad Girls Spit.

Dom 24: Miscugli di affetti

Al FilmhuisCavia Sunday Mashup #3. A partire dalle 15 maratona con quattro proiezioni a sorpresa, gratuite ed eclettiche, ispirate alla programmazione del mitico cinema Scala a Londra negli anni ’80.

All’OT301 proiezione di Mommy di Xavier Dolan (2014, Canada, 138 minutes. In French w/ English subs). Aspettative insoddisfatte, problemi di controllo e cura illimitata creano il materiale emotivo per infiniti drammi familiari tra una madre e un figlio.

Lun 25: Point Break

Al Ketelhuis va in onda la Surf Film Nacht Amsterdam con Momentum Generation: un documentario che racconta le imprese di un gruppo di surfisti che ha segnato un’intera generazione- Kelly Slater, Rob Machado, Shane Dorian, Kalani Robb e altri – nell’inverno del 1992 alle Hawaii. Amicizie e rivalità attraversando una pipeline senza fine.

Mart 26: Api minimaliste

Al Lab111 WellBeeing.org presenta il documentario More Than Honey (2013): un incantevole viaggio nel mondo delle api prima che la profezia di Einstein si avveri.

Al Concergebouw concerto di Ludovico Einaudi: pianista e compositore che spazia tra classica, musica elettronica e minimale.

Merc 27: il cinema di Ospina

Al Filmhuis Cavia serata di cinema colombiano con Breath of Life (1999, 110’, Colombia, ENG subs) e The Vampires of Poverty (1978, 29’, Colombia, ENG subs) di Luis Ospina. Dalla troupe televisiva che gira per le strade di Cali e Bogota alla ricerca di poveri, barboni e puttane per una messa in scena della miseria al film noir che indaga sulla morte della giovane Golondrina mentre rivela tutte le ferite della società colombiana.

Gio 28: Technoswing

Al De Ruimte serata di improvvisazione jazz Space is the Place con Wild Man Conspiracy/Michael Moore/Joost Buis -Radio Days + Ryosuke Kiyasu + tba. Dagli albori della storia del jazz agli spirituals e allo swing di New Orleans, reso famoso da musicisti come Kid Ory, Louis Armstrong e Fats Waller. 

Al Lab111 si proietta The Story of Technoviking: il documentario racconta di come un ballerino anonimo di strada sia stato involontariamente trasformato in uno dei primi e più famosi meme di internet. 

Ven 29: Cineville’s birthday

VIVE LA VILLE! Per festeggiare i 10 anni della Cineville, una magica serata al Generator, l’ex museo zoologico di Amsterdam, con un mondo cinematografico disegnato da Buro Curious tutto da scoprire e da ballare.




31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!