The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Eurovision ad Amsterdam, si o no? Giunta spaccata, scoppia il caso politico



La sindaca di Amsterdam Femke Halsema, sarebbe felice se l’Eurovision Song Contest fosse organizzato in città l’anno prossimo ma GroenLinks e SP non la pensano allo stesso modo.

Per quanto riguarda GroenLinks l’evento sarebbe gradito, ma qui non necessario mentre SP sarebbe, senza convenevoli, felice se il festival andasse altrove.

“Amsterdam non deve essere sempre la prima”, afferma il leader del partito SP Erik Flentge. “Se sei un capitale responsabile, puoi dimostrare che anche altre città possono gestire questo evento.”

Molti eventi importanti sono già in programma per il 2020 ad Amsterdam ed SP teme che il limite sia stato già raggiunto. Altri partiti politici come D66 chiedono, al contrario, che il festival venga proprio ad Amsterdam: “È un evento unico e per la prima volta in 40 anni nei Paesi Bassi. Poi, come capitale, dobbiamo assolutamente dire che lo faremo “, afferma Jan-Bert Vroege, consigliere comunale del D66.

Anche il PvdA e il VVD la pensano così: il festival della canzone attira decine di migliaia di visitatori internazionali e centinaia di giornalisti, che soggiornano negli hotel. Secondo Vroege, la città può gestire l’evento senza problemi.

Secondo SP, tuttavia, i costi elevati per l’amministrazione e il rischio che il bilancio non sia positivo, fanno temere che i soli a gioire siano aziende gli operatori del settore turistico.

Il primo ministro Rutte ha già annunciato che non intende investire denaro pubblico nell’organizzazione dell’Eurovision. La discussione ad Amsterdam continuerà probabilmente in consiglio comunale la prossima settimana. Se fosse per il D66, una decisione verrebbe presa rapidamente. “Sono lieto che il sindaco sia dalla nostra parte e spero che il resto del consiglio comunale si unisca presto”, ha detto Vroege.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!