L’Olanda è uno dei paesi più costosi dell’Unione europea, secondo i dati dell’ufficio statistico europeo Eurostat. I prezzi al consumo olandesi sono superiori del 17% rispetto alla media UE, con prezzi olandesi superiori alla media in ogni categoria controllata.

I residenti nei Paesi Bassi pagano più delle loro controparti dell’UE, soprattutto quando si tratta di acquistare un’auto o altri mezzi di trasporto personali. In quella categoria, i Paesi Bassi sono più costosi del 21% rispetto alla media, dietro solo la Danimarca, che è più costosa del 38%. I prezzi olandesi su alcol e tabacco sono del 12% sopra la media e per hotel e ristoranti l’8%. Abbigliamento (5%), elettronica di consumo (4%) e cibo e bevande analcoliche (2%) sono più vicini alla pari.

Eurostat ha esaminato tutti i 27 Stati membri dell’Unione Europea e altri 10 Paesi rispetto alla media dell’Unione Europea. Si è riscontrato che la Danimarca era la più costosa dell’UE27, pari al 141% della media dell’Unione europea per beni e servizi di consumo, seguita da Irlanda (134%), Lussemburgo (131%), Finlandia (127%), Svezia (121% ) e Paesi Bassi. Comprese le altre dieci nazioni esaminate, la Svizzera, l’Islanda e la Norvegia erano più costose di qualsiasi altro stato membro dell’UE e il Regno Unito era allo stesso livello della Svezia.

I prezzi nel Regno Unito non sono stati inclusi nelle statistiche dell’Unione europea a causa della sua decisione di lasciare l’UE il 31 gennaio. La Turchia si è classificata come meno cara di tutte le 37 nazioni al 47% della media UE, seguita dalla Macedonia del Nord (50%), dalla Bulgaria (53%) e dai paesi della Romania e della Bosnia ed Erzegovina, che erano legati a prezzi equivalenti a 55 % di quelli trovati nell’Unione Europea.