A partire dal prossimo sabato la capitale ospiterà l’Europride,  versione europea del Gay Pride. Quest’anno il festival propone più di 200 attività, dibattiti e conferenze sul tema. L’evento ebbe luogo per la prima volta nel 1991 e da allora ogni anno un Paese Europeo accoglie i sostenitori della cultura LGBT per celebrare la propria libertà sessuale.
Quest’anno L’Europride aprirà la 39esima edizione del Pink Saturday che si tiene in una diversa città olandese ogni anno e quest’anno proprio ad Amsterdam, per la prima volta dal 1994. Durante la giornata tutte le attività avranno luogo a VondelPark; la sera, invece, si svolgerà una marcia, dal parco fino a Piazza Dam. Il corteo vuole lanciare un segnale contro l’omofobia e la violenza, un grido di accettazione e tolleranza.
Da piazza Dam verrà consegnato il testimone del Pink Saturday al sindaco di Den Bosch, dove l’evento avrà luogo il prossimo anno.
Domenica, invece, concerto a piazza Dam per celebrare il rispetto dei diritti umani. Tra gli  artisti:  Candy Dulfer, Trijntje Oosterhuis, Alvain Clark, O’G3NE, Anita Meijer e Conchita Wurs, la quale è stata nominata ambasciatrice dell’Europride di quest’anno.
Le autorità sono state informate della massima allerta per quanto riguarda il sistema di sicurezza durante tutta la durata del Festival, specialmente tenendo presente gli ultimi attacchi avvenuti a Nizza e Bruxelles.