I narcotrafficanti arrestati tra il 2018 e il 2020 per traffico di cocaina del valore di più di 100mila euro sono per il 60% olandesi. In cifre assolute, invece, lo scettro di narcos è di cittadini albanesi, scrive il Telegraaf basandosi su report dell’Europol.

Più violento, diversificato e competitivo: queste sono le caratteristiche principali del traffico di cocaina in Europa. Il nuovo Cocaine Insights Report, lanciato ieri da Europol e UNODC, delinea le nuove dinamiche del mercato della cocaina, che rappresenta una chiara minaccia alla sicurezza europea e globale, scrive il coordinamento delle polizie europee in un comunicato stampa.

Il rapporto è stato lanciato come parte del programma di lavoro di CRIMJUST – Rafforzare la cooperazione giudiziaria penale lungo le rotte del traffico di droga nell’ambito del Programma globale sui flussi illeciti dell’Unione europea.

La frammentazione del panorama criminale nei paesi di origine ha creato nuove opportunità per le reti criminali europee, saltando gli intermediari scrive l’Europol.

Piccoli gruppi possono ora contare su contatti diretti e questo approvigionamento senza intermediari ha incrementato ha dismisura l’offerta e la violenza, si legge nel report.

Le reti criminali dei Balcani occidentali, ad esempio, hanno stabilito contatti diretti con i produttori e si sono assicurati un posto di rilievo nella fornitura all’ingrosso di cocaina, scrive l’Europol nel comunicato.

Il rapporto sottolinea l’importanza delle indagini antiriciclaggio per risalire ai profitti illeciti e della confisca degli asset legati ad attività criminali. Queste indagini finanziarie sono al centro della lotta al traffico di cocaina e assicurano che le attività criminali non paghino.

Julia Viedma, capo del dipartimento del Centro operativo e di analisi di Europol, ha dichiarato nel comunicato: “Il traffico di cocaina è una delle principali preoccupazioni per la sicurezza che stiamo affrontando nell’UE in questo momento. Quasi il 40% dei gruppi criminali attivi in ​​Europa è coinvolto nel traffico di droga e quello di cocaina genera profitti criminali multimiliardari».