Due negozi del marchio di supermercati polacchi Biedronka a Aalsmeer e Heeswijk-Dinther, nel Noord Brabant, sono stati gravemente danneggiati da due esplosioni avvenute nella notte, dice NOS.

La polizia sta ancora indagando e non può dire se le due esplosioni siano tra loro collegate. La deflagrazione ad Aalsmeer è avvenuta intorno alle 3 del mattino ed è stata seguita da un grande incendio e in seguito, l’intero edificio è andato a fuoco e con esso un’auto nelle vicinanze. Nessuno sarebbe rimasto ferito.

Un’ora dopo, un’altra esplosione ha avuto luogo a Heeswijk-Dinther, nel Brabant: la facciata del supermercato e dei negozi vicini è stata gravemente danneggiata e anche in quel caso, non sono stati registrati feriti. La natura dell’esplosivo è ancora oggetti di indagine del nucleo forense.

Gli abitanti del blocco, dice NOS, sono stati evacuati per la notte ma ora possono fare ritorno alle loro abitazioni.  Il proprietario del supermercato polacco di Heeswijk-Dinther ha detto a Omroep Brabant di essere “sotto shock” e di non capire chi possa aver compiuto il gesto.

In Polonia, spiega NOS, Biedronka è una grande catena di supermercati, con quasi 3.000 negozi e 65.000 dipendenti. Il negozio di Heeswijk-Dinther opera separatamente dalla grande azienda e porta solo lo stesso nome, aveva spiegato in precedenza il proprietario al Brabants Dagblad. Insieme a un gruppo di familiari, amici e conoscenti – spesso di origine curda – possiedono diversi supermercati polacchi nel paese.