La polizia ha confermato la causa dell’esplosione su un treno a Nijmegen. Sembra che l’episodio sia legato a bombe pirotecniche. L’uomo che è rimasto ucciso, non ancora identificato, è stato ritrovato nel bagno del treno su cui erano stati piazzati gli esplosivi.

Un testimone ha dichiarato di aver sentito un forte odore di polvere da sparo. Varie fonti hanno confermato ad AD che l’uomo voleva togliersi la vita.

L’esplosione è avvenuta domenica mattina mentre il treno era fermo in un deposito presso la stazione centrale della città. Non c’erano altri passeggeri e nessun altro è rimasto ferito.

La polizia ha detto che l’incidente ha avuto un “grande impatto“.

I detriti del treno sono atterrati nei giardini e sui tetti in un raggio di oltre 100 metri, frantumando alcune finestre.

ProRail ha dichiarato che le foto postate su Twitter non sono in contrasto con l’ipotesi di suicidio. “Sono discreti e non rivelano nulla della causa dell’esplosione. Volevamo solo mostrarne le conseguenze “, ha detto un portavoce all’AD.