The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Esperto al Parool: ad Amsterdam disuguaglianze di reddito più preoccupanti di quelle etniche. Presto la città diventerà solo per super-ricchi



Secondo il professor Sako Musterd al Parool, “Amsterdam rischia di diventare una città per super ricchi.” Le differenze tra ricchi e poveri stanno aumentando vertiginosamente, afferma docente che studia da anni questi fenomeni.

Il fenomeno della gentrificazione non è più soltanto un dibattito tra accademici ma è ormai il tema centrale della discussione sul futuro della capitale. La data di inizio della “grande gentrificazione”, secondo il professore, può essere tracciata nei primi anni ’80, quando i costruttori acquistarono lotti interi di case abbandonate o in pessime condizioni nel quartiere Jordaan per rivenderle a ricchi acquirenti.

Secondo Musterd, questo processo di gentrificazione ha certamente salvato un quartiere storico come Jordaan che altrimenti avrebbe rischiato di essere demolito. Questo fenomeno viene definito “rigenerazione” dagli entusiasti ma spesso l’aspetto positivo -riportare vita in zone abbandonate- finisce per diventare una calamita per alti redditi, con servizi e attività commerciali rivolte prettamente alla fascia alta dei residenti. Ciò porta, poi, ad un vero e proprio conflitto tra residenti storici e nuovi arrivati.

“Non c’è niente di più frustrante di un costoso caffè macchiato al posto della birra nel pub di quartiere”, dice il docente. “La città deve essere accessibile a tutti, non solo alle persone benestanti. Ma questo processo è difficile da fermare “.

Amsterdam non si difende male, rispetto ad altre città, afferma Musterd: le differenze tra Amsterdammers di origine olandese e non occidentali sono notevoli, ma non allarmanti.
La città ha i cosiddetti “quartieri bianchi” e “neri”,  quelle aaree dove oltre il 70% della popolazione ha un background autoctono oppure non occidentale.

Ciò non si applica alla divisione tra redditi alti e bassi; secondo Musterd è la differenza ricchi – poveri, quella più preoccupante e la sua forbice aumenterebbe più rapidamente di quella bianchi autoctoni – non occidentali.

Ai suoi occhi, le crescenti differenze derivano dalla “liberalizzazione della nostra società”, dove le forze di mercato sono fondamentali. Prendi il mercato immobiliare. “Le case sono diventate materie prime, causando un aumento dei prezzi, specialmente nei luoghi chiave della città. Questo crea quartieri esclusivi inaccessibili per i redditi bassi “.

Amsterdam, un tempo, era un città con molta equità ma recentemente, quella cultura è stata spazzata via “proprio come a Parigi, a Londra o a Stoccolma.” Questo è motivo di preoccupazione, anche se dobbiamo accettare, secondo Musterd, che alle persone piace vivere naturalmente tra persone simili. Il paradosso, tuttavia, è che i nuovi residenti ad alto reddito si trasferiscono ad Amsterdam per la sua diversità ma poi finiscono per crearsi giri con gente della loro origine etnica o che vivono con un simile tenore di vita.

 

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!