Secondo i dati emersi dal sondaggio di Ipsos Perils of Perception, la popolazione olandese continua a sovrastimare sia il numero di musulmani nei Paesi Bassi sia la percentuale della popolazione nata all’estero, riporta RTL Nieuws.

La ricerca, che ha coinvolto 37 paesi, dimostra come la popolazione olandese pensi che la percentuale delle persone nate al di fuori dei Paesi Bassi sia del 26%, quando in realtà corrisponde al 12%. La valutazione della popolazione musulmana non si allontana da questo misunderstanding: nonostante sia soltanto del 5%, gli olandesi credono che la percentuale dei musulmani presenti nel paese sia del 20%.

Questo vale anche per la percentuale di disoccupati. Nonostante  sia diminuita raggiungendo il 4%, i cittadini dei Paesi Bassi credono che sia ferma ancora al 18%.

Sono quelli di Hong Kong e Nuova Zelanda i residenti che si sono avvicinati di più ai dati confermati dalla statistica. Al contrario, gli abitanti di Thailandia, Messico e Turchia hanno raggiunto i risultati peggiori.