The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Energia sostenibile, Olanda fanalino di coda dell’UE. Meno del 10% proviene da fonti rinnovabili

L’energia prodotta nei Paesi Bassi è tra le meno sostenibili in Europa. Nonostante il dibattito sul cambiamento climatico e i piani audaci presentati da governo e opposizione, l’Olanda non vede miglioramenti. A sostenerlo sono due rapporti sulle energie rinnovabili pubblicati la settimana passata, dice NOS.

CBS e Eurostat, hanno calcolato ieri che l’energia olandese è la meno sostenibile dell’intera Unione europea. Nel 2018, solo il 7,4 per cento dell’energia utilizzata proveniva da fonti rinnovabili. Questo è 6,6 punti percentuali in meno rispetto alla soglia del 14 percento che i Paesi Bassi dovrebbero raggiungere per rispettare i precetti UE.

Inoltre, la ricerca di SEO Economic Research, Rabobank e KPMG ha mostrato ieri che solo il 6,2% dell’energia utilizzata dalle aziende olandesi è verde. Paesi Bassi, Francia e Irlanda sono i paesi più lontani dall’obiettivo.

Nonostante i risultati per il 2020 possano far prevedere un’accelerata, dice ancora NOS, probabilmente gli obiettivi verranno mancati anche quest’anno.