NL

NL

Emergenza rifugiati in Olanda: mancano 40mila posti di accoglienza

Quest’anno dovrebbero essere aggiunti molti più posti di accoglienza per richiedenti asilo di quanto si pensasse in precedenza: al momento i posti, nei centri di accoglienza sono poco meno di 50.000. Ma a causa dei contratti in scadenza, molti mancheranno presto, secondo i calcoli di Nieuwsuur.

L’Agenzia centrale per l’accoglienza dei richiedenti asilo (COA) afferma in pubblicazioni recenti che il prossimo anno saranno necessari 75.500 posti, perché si prevede che più richiedenti asilo arriveranno nei Paesi Bassi a partire dalla primavera. Questa combinazione di fattori – più richiedenti asilo e contratti in scadenza – significa che se non cambia nulla, i Paesi Bassi avranno carenza di 38.000 posti.

I dati visualizzati da Nieuwsuur mostrano che circa 35 sedi in tutto il paese chiuderanno i battenti da qui al 1 giugno. “Penso davvero che spetti a tutti evitare ciò che abbiamo visto a Ter Apel l’anno scorso”, afferma Schaap di Vluchetlingenwerk, l’associazione per i rifugiati. In molti rischiano di dormire in strada.

Per il momento, molti richiedenti asilo sono stati ospitati sui siti di grandi eventi, come l’area del Walibi vicino a Biddinghuizen, nel comune di Dronten. Sull’erba sono stati allestiti padiglioni di tende, dove possono essere accolti un totale di 1500 richiedenti asilo.

Ma ora che la stagione degli eventi è iniziata, quei padiglioni devono essere chiusi. L’ultimo richiedente asilo deve lasciare il sito il 15 marzo. Ogni anno, il sito ospita festival famosi come Defqon e Lowlands e non esistono alternative per i rifugiati.

 

SHARE

Altri articoli