In Belgio non smette di piovere da ieri ed è vera e propria emergenza maltempo, con diverse aree del paese dichiarate rosse.  La regione dell’est è stata particolarmente colpita, con 265 interventi eseguiti questa mattina dai soccorritori della VHP, dice 7sur7. Inoltre, diversi campi scout a Theux e Jalhay sono stati evacuati. In tutta la provincia, moltissime strade sono state chiuse al transito. Anche il trasporto ferroviario è stato fortemente ridotto.

L’Istituto Reale Meteorologico (IRM) colloca la provincia di Liegi in allerta rossa in previsioni delle abbondanti precipitazioni attese nel corso delle prossime 24 ore su almeno un quarto della provincia, ha indicato mercoledì il responsabile delle previsioni meteorologiche all’IRM, David Dehenauw. 

“Ho indetto per conto dell’IRM il codice rosso per la provincia di Liegi, in quanto si prevedono più di 100 mm in 24 ore su almeno un quarto della provincia”, posta M. Dehenauw su Twitter. 

Fino a giovedì sera, l’IRM prevede abbondanti precipitazioni, in particolare sulla parte (sud-)est del paese. Si tratta quindi di una vera e propria emergenza maltempo per gran parte del Belgio. A causa dell’allerta meteo, la governatrice della provincia di Liegi, Catherine Delacourt, ha attivato le operazioni di gestione di crisi provinciale.

265 interventi in una notte

L’avete notato, ha piovuto. Ha piovuto molto, durante tutta la notte tra martedì e mercoledì: tra le 19 e mezzanotte si contavano già 75 interventi, riguardanti principalmente acqua che entrava negli scantinati e torrenti che sono straripati. Poco dopo le otto di mercoledì 14 luglio, tuttavia, il numero di interventi è salito a 265. Una sessantina di pompieri hanno operato in tutta la zona nel corso della notte. 

Un centinaio di giovani scout sono stati fatti evacuare nella notte tra martedì e mercoledì a Jalhay, in provincia di Liegi e questo mercoledì mattina, invece, il comune ha proceduto all’ evacuazione di altri due campi scout nelle vicinanze di Theux. Alla luce delle previsioni meteorologiche, tuttavia, non si esclude l’evacuazione di altri campi. 

 

Strade chiuse e macchine trascinate via dall’acqua

La città di Liegi non è stata risparmiata: a causa dell’inondazione di diverse strade, le autorità comunali hanno deciso di vietare la circolazione nel centro città.  A Tilff, l’alluvione è stata tale da portare via delle macchine. 

Per aiutare la popolazione a fronteggiare le abbondanti precipitazioni, il comune di Bassenge ha deciso di mettere a disposizione dei sacchi di sabbia che i cittadini possono ritirare gratuitamente. 

“Attenzione, soprattutto adesso che l’IRM ha dichiarato l’allerta rossa. La regione ad est è stata la più colpita questa notte, ma tutta la provincia di Liegi sarà ancora nell’occhio del ciclone nelle prossime 48 ore. La quantità d’acqua prevista equivale a quella di un mese, ma con la differenza che precipiterà in qualche ora, e il livello dei corsi d’acqua salirà vertiginosamente. Non esitate a chiamare il numero 1722 o 112 in caso di pericolo”, scrive Michel Javaux, sindaco di Amay, sul suo profilo Facebook. 

Interruzioni ferroviarie

La circolazione ferroviaria è interrotta in provincia di Liegi questo mercoledì mattina a causa delle forti piogge. “Non ci saranno treni prima di giovedì mattina”, precisa la portavoce. L’emergenza maltempo mette dunque in discussione anche i trasporti in Belgio.