BE

BE

Eliminato il divieto di ingresso in Belgio da paesi con alto tasso di contagi

Photo: Sara Prestianni

Il divieto per le persone che viaggiano in Belgio da un elenco di paesi con alti tassi di contagi è stato rimosso:  da giugno le persone provenienti da paesi tra cui India, Brasile, Giordania e Sud Africa non erano più le benvenute in Belgio a causa della prevalenza della variante delta. Tuttavia, la variante è ora diventata il ceppo di coronavirus più diffuso, rendendo quasi inutile una restrizione di viaggio così rigorosa, scrive VRT.

Il divieto di viaggio in vigore da giugno si applicava a 27 Paesi, tra i quali il Regno Unito e una serie di paesi dell’Africa e del Sud America come Zimbabwe, Namibia, Uganda, Sudafrica, Perù, Cile e Bolivia.

Ai belgi residenti nei paesi interessati e agli stranieri con residenza legale i Belgio è stato consentito  tornare indietro, a patto rispettassero la quarantena.

Tuttavia, con il ritiro dello stop a viaggiare, coloro che arrivano dai paesi della lista dovranno comunque sottoporsi a un test PCR obbligatorio e andare in quarantena per 10 giorni al loro arrivo.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli