Con l’88% dei seggi scrutinati, i risultati degli exit-poll sono stati, sostanzialmente, confermati. Se da un lato il D66 riduce di 3 seggi il clamoroso risultato assegnato dagli exit-poll, assestandosi a 24, il più frammentato quadro politico dal 1918 -con 17 partiti in parlamento- sembra essere il più probabile tra i risultati.

De VVD heeft bij de Tweede Kamerverkiezingen verreweg de meeste stemmen gekregen en komt met 36 zetels in de Tweede Kamer. D66 maakt een flinke sprong en behaalt 24 zetels.

Pubblicato da NOS su Giovedì 18 marzo 2021

VVD sarebbe primo partito a 36 seggi [in corso di pubblicazione del nostro grafico, è stato comunicato un altro seggio al partito del premier] e per il resto, viene confermato un flop per i partiti di sinistra: socialisti, laburisti e verdi -insieme- valgono meno del partito del premier.

La formazione del governo potrebbe essere un rebus: benché, numeri alla mano, la coalizione uscente avrebbe una maggioranza assoluta dei seggi, non è chiaro se i nuovi rapporti di forza, con i lib-dem del D66, ora secondo partito del paese e della coalizione, produrranno anche un cambiamento nelle dinamiche interne.