Le biciclette continuano ad essere il mezzo di trasporto più usato in Olanda. 28% di tutti i viaggi vengono effettuati in bici, superando di gran lunga la Danimarca, con meno del 20%, secondo quanto ha riportato uno studio dell’Istituto olandese di conoscenza per la politica di mobilità KiM. 

Il KiM ha inoltre notato che le e-bikes stanno guadagnando sempre più popolarità nel paese. Lo scorso anno il 18% dei viaggi è stato effettuato con bici elettriche, rispetto a solo l’8% nel 2013. Della distanza totale percorsa in bicicletta lo scorso anno, il 26% è stato effettuato con la bici elettrica, tra cui soprattutto il tragitto casa-lavoro, si stima che il 23% lo effettui con la bici elettrica.

Nell’ultimo decennio, la quota di biciclette nel traffico olandese è rimasta relativamente stabile al 28%, sebbene vi sia stato un leggero aumento nelle quattro grandi città: Amsterdam, Rotterdam, l’Aia e Utrecht, ha dichiarato KiM.

Zwolle e Groningen, invece si sono particolarmente distinti. Più della metà di tutti i movimenti sono avvenuti in bicicletta, surclassando città come Amsterdam, Rotterdam e l’Aia. Secondo KiM, ciò è dato perlopiù dalle estese reti di trasporto pubblico presente nelle grandi città, offrendo un alternativa alla bici.

È stato inoltre osservato che la crisi del coronavirus non ha avuto ripercussioni sull’uso delle bici. Anzi, secondo le ricerche la distanza media percorsa è aumentata da 3.4 chilometri a settembre 2017 a 4.1 a luglio di quest’anno.

La crisi da coronavirus ha invece avuto un impatto sui mezzi pubblici. Il 37% delle persone ora evita di prendere i mezzi, preferendo la bici. Si prevede che circa la metà di loro manterrà tale abitudine anche dopo la revoca delle misure introdotte per il Covid.