Jan Oosterhuis, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Ma le preferenziali non erano solo per gli autobus? Se lo chiedono alcuni partiti nel consiglio comunale di Eindhoven, dopo aver scoperto che la compagnia di bus Hermes ha inviato una nota ai conducenti intimando loro di non suonare all’auto del sindaco

Può sembrare assurdo, ma succede regolarmente senza che gli autisti se ne accorgano. Perchè su quelle corsie, semplicemente, auto non dovrebbero esserci. E invece, il sindaco John Jorritsma può utilizzare le corsie degli autobus di Eindhoven con la sua auto, ma non tutti i conducenti ne sono consapevoli.

La lista Pim Fortuyn Eindhoven ha posto un’interrogazione martedì all’operatore di autobus Hermes che aveva emesso una note la scorsa settimana chiedendo di tenere conto del sindaco. La nota recita: “Il sindaco può utilizzare le corsie degli autobus a Eindhoven. L’autista del sindaco si confronta regolarmente con autisti di autobus che suonano il clacson perché pensano che la corsia  venga utilizzata illegalmente. Il sindaco guida un’Audi e-tron blu”, specifica la nota.

Il consigliere Tjerk Langman non capisce perché al sindaco sia permesso usare la corsia degli autobus:  “Non capisco. Il comune ha la politica di scoraggiare la guida in centro e poi il sindaco può guidare sulla corsia degli autobus. Non ha senso”.

È un dato di fatto che alcuni servizi di emergenza come le ambulanze o le auto della polizia possano circolare sulla corsia degli autobus in determinate circostanze. Anche alcuni taxi hanno un’esenzione e a quanto pare, stando al sindaco stesso, un vecchio regolameno sarebbe esteso anche al primo cittadino.

“Capisco che se ci sono calamità, il sindaco a volte deve guidare sulla corsia degli autobus”, dice Langman ad OmroepBrabant. Ma quì non si parla di casi straordinari ma della regola.