Lunghe code anche all’aeroporto di Eindhoven che a causa della scarsita’ di lavoratori e dei problemi di Schiphol – che hanno fatto salire vertiginosamente le partenze dallo scalo del Brabante- deve fare i conti con un folla crescente di passeggeri in partenza. 

Secondo un portavoce, le folle sono dovute a due fattori, dice ED: “A causa del mercato del lavoro con poca domanda, non ci sono rimpiazzi disponibili quando il personale di sicurezza è malato. È quindi possibile aprire meno file per il controllo di sicurezza. Questo è davvero il collo di bottiglia per noi”.

Inoltre, la reputazione di Schiphol continua ad avere conseguenze per gli aeroporti più piccoli.

Sui social venerdì mattina viene indicato che c’è coda ma fattibile se si arriva in tempo. Solo arrivare troppo presto è inutile, secondo il portavoce: “puoi effettuare il check-in solo con 3 o 2,5 ore di anticipo. Se i viaggiatori arrivano troppo presto, si forma la fila”.

Da questa estate, l’aeroporto di Eindhoven ha apportato alcune modifiche per gestire adeguatamente la folla: i viaggiatori che rischiano di perdere il volo hanno la precedenza e non è più possibile pagare per la corsia preferenziale, spiega ED.