Source pic: screenshot YT  UREindhoven

Percorre circa 50km l’ora in curva e può raggiungere una velocità di 115 chilometri all’ora sui rettilinei, ma non è pilotata da nessuno: gli studenti della TU di Eindhoven hanno progettato un’auto da corsa in grado di correre autonomamente.

Ad agosto, la squadra studentesca della University Racing Eindhoven (URE) parteciperà per la prima volta a una competizione nella classe “auto autonome” che si svolgerà presso il Circuit de Barcelona-Catalunya in Spagna, che fa parte del calendario della Formula 1 ogni anno dal 1991.

Il concorso fa parte di Formula Student, concorso internazionale di design, dove un team di studenti progetta e costruisce una piccola macchina da corsa per competere contro altri paesi su vari circuiti. Le corse autonome sono una classe relativamente nuova in questa competizione.

Il mezzo si avvia con una sorta di telecomando e il resto funziona con la guida automatica, dice NU. “Il telecomando ha solo un pulsante di accensione e spegnimento. Quest’ultimo è davvero pensato solo per le emergenze in cui l’auto non fa più quello che vogliamo. Il resto è preprogrammato”.

Gli studenti hanno sviluppato il modello in modo tale che l’auto possa partecipare non solo alla classe mezzi automatici, ma anche alla classe elettrica, con qualcuno che la guida: “Partecipiamo a entrambe le classi a Barcellona. Possiamo convertire l’auto per le corse autonome. Ad esempio, posizioniamo sensori extra sulla parte anteriore”.

Il team di studenti, composto quest’anno da un gruppo di 57 persone, ha iniziato a costruire l’auto due anni fa. Tuttavia, la pandemia ha rallentato il processo.