The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

#Eggsgate, il fipronil usato nelle fattorie di tutta Europa. In Italia le uova con la più alta concentrazione di pesticida

Dalla Romania la fonte della contaminazione che ha originato lo scandalo, ma il fipronil in Europa non è una novità



In seguito all’esplosione dello scandalo dell’estate legato alle uova contaminate al fipronil ben 281 fattorie sono state chiuse. Ma in molte, oggi, hanno ripreso le attività. Secondo RTL Nieuws, infatti, delle aziende agricole chiuse all’apice dello scandalo la metà, 144, sono tutt’oggi chiuse.

Nei giorni scorsi, inoltre, presso la commissione agricoltura del Parlamento Europeo è stato analizzato il raggio d’azione della contaminazione: in 22 paesi, nell’UE e fuori, sono stati infatti trovati prodotti avicoli contaminati. Nazioni come Ucraina ed Oman hanno inoltre fermato l’importazione di uova da Olanda, Germania, Francia e Belgio.

In Italia è stato inoltre trovato il carico di uova con il più alto livello di concentrazione dell’agente tossico: le uova arrivate nello stivale dalla Romania contenevano infatti 1.2 milligrammi per kg a fronte di un limite massimo previsto per legge di 0.72 milligrammi.

E non è un caso che questo primato riguardi la Romania visto che i fornitori in Belgio dell’azienda Chickfriend, considerata il focolaio principale dello scandalo, utilizzavano un pesticida importato da un’azienda romena.

Hennie de Haan, a capo dell’associazione dei coltivatori olandesi, ha puntato il dito contro Bucarest: “La Romania è considerabile come la prima fonte della contaminazione, ma è ancora più preoccupante scoprire a 5 settimane dallo scoppio dello scandalo che il fipronil è stato finora usato in altri paesi europei“.

Lo scandalo belga-olandese ha scoperchiato il calderone: il sistema di allerta europeo ha infatti registrato la produzione di uova al fipronil anche in altri paesi come l’Ungheria, Polonia, Germania e anche in Italia.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!