NL

NL

Effetto covid: calo del 72% dei soggiorni turistici in NL

Dopo un anno record nel 2019, il secondo trimestre del 2020 è stato difficile per il settore turistico nei Paesi Bassi. A causa del coronavirus e delle conseguenti restrizioni di viaggio le strutture turistiche hanno ricevuto il 72% di ospiti in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Gli alloggi di Amsterdam sono stati i più colpiti, visto che il numero di visitatori è diminuit0 del 92% secondo quanto riportato da Statistics Netherlands martedì.

Il settore degli alloggi turistici si è quasi fermato del tutto ad aprile, con il 95% di ospiti in meno rispetto allo stesso mese dell’anno scorso.

A maggio e giugno il settore ha registrato una certa ripresa, ma anche a giugno le strutture ricettive hanno accolto solo la metà degli ospiti rispetto all’anno precedente. Il numero di pernottamenti mostra la stessa triste immagine.

Il cuore turistico dei Paesi Bassi, il Noord Holland e Amsterdam, è stata la zona più colpita dalla crisi del coronavirus. I clienti degli alloggi di Nord-Holland sono diminuiti dell’83% nel secondo trimestre, mentre quelli di Amsterdam del 92%. La diminuzione dei turisti in Frisia è stata relativamente minore, registrata al 53%.

Anche gli hotel e le strutture simili sono stati fortemente colpiti, visto che il numero di ospiti è diminuito del 76%.

La diminuzione degli ospiti ha causato il fallimento di molte strutture. Negli ultimi anni, meno di 5 hotel sono falliti nel secondo trimestre. Quest’anno ben 19 hotel invece sono andati in fallimento.

I campeggi e i villaggi turistici hanno sofferto leggermente meno, vedendo i clienti diminuire rispettivamente del 60% e del 63%. Secondo l’ufficio statistico ciò è dovuto in parte al fatto che la loro stagione inizia davvero solo con le vacanze di maggio alla fine di aprile.

A causa della chiusura delle frontiere, nel secondo trimestre sono stati soprattutto i visitatori stranieri, in calo dell’87% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. Quasi nessun visitatore proveniva da paesi extraeuropei, con un calo compreso tra il 96 e il 98 percento.

La maggior parte degli ospiti proveniva dalla Germania e dal Belgio, ma anche il loro numero è diminuito rispettivamente del 74% e dell’87%. Il numero di olandesi in vacanza nel proprio paese nel secondo trimestre è diminuito del 60%.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli