Secondo il programma EenVandaag molti dipendenti andrebbero a lavoro con sintomi Covid, ignorando le misure decise dal governo.

Stando al programma TV, la ragione sarebbe da ritrovare nella cultura del lavoro in NL e nel fatto che lavoratori sentirebbero un obbligo di continuare a recarsi fisicamente sul posto di lavoro.

3 su 10 degli intervistati ha dichiarato che non si sottoporrà al test Covid e andrebbe, comunque, a lavorare anche con sintomi.

In realtà, solo il 43% dei datori obbliga i dipendenti a lavorare da casa qualora mostrassero sintomi: molti dipendenti ritengono che recarsi in ufficio sia l’unica opzione.

Molti datori di lavoro lasciano la decisione se restare o meno a casa al dipendente. Il 45% di questi ha dichiarato di sentirsi riluttante a restare a casa.

Anche l’attitudine dei capoufficio è un problema: appena il 33% dei 500 datori di lavoro intervistati da EenVandaag effettivamente verifica le condizioni di salute dei dipendenti. Il 71% degli intervistati ha dichiarato che la loro lavorassero in remoto.