The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

UNIVERSITY

Università olandese sempre più internazionale: raddoppiati in 10 anni gli studenti stranieri

164 diverse nazionalità e ambiente scolastico sempre più variegato. Con 22.000 studenti, la Germania detiene la percentuale più alta, seguita da Cina (4.300) e Italia (3.300)

Secondo un rapporto pubblicato giovedì scorso da Nuffic, il numero di studenti stranieri nelle università olandesi e nei college è raddoppiato negli ultimi 10 anni, raggiungendo quota 81.000.

Nell’anno scolastico 2016/17, gli istituti olandesi di istruzione superiore hanno raggiunto il record di 112.000 studenti internazionali. Tra questi, 81.000 stano seguendo un corso di laurea completo mentre, sempre secondo Nuffic–l’Istituto olandese per l’internazionalizzazione dell’istruzione –, la restante parte rimane per periodi più brevi che spesso comprendono programmi di scambio.

La buona qualità degli studi in Olanda, la grande presenza di corsi in lingua inglese e i costi relativamente bassi rispetto a Stati Uniti e Gran Bretagna, sono le ragioni per le quali molti stranieri scelgono di studiare in questo Paese.

Ci sono studenti di 164 diverse nazionalità e questo rende l’ambiente scolastico più variegato. Con 22.000 studenti, la Germania guida la più alta percentuale di studenti in Olanda, seguita da Cina (4.300) e Italia (3.300).

Molti, dopo la laurea, decidono di rimanere nei Paesi Bassi per lavorare. Stando alle stime del CPB (ufficio per l’analisi della politica economica), ha notato come gli studenti internazionali nel 2012 abbiano contribuito all’economia olandese con 450mila euro.

Secondo Nuffic,  il numero di stranieri è cresciuto del 18% sul totale. L’università di Maastricht è sempre stata la capolista e quest’anno per la prima volta ha più studenti stranieri che olandesi. Molto popolari anche Groningen e Rotterdam.