Secondo quanto affermato dalle più importanti testate olandesi in settimana, la presentazione del budget relativo all’anno 2017 non susciterà molte sorprese nè tantomeno provvederà soluzioni volte a ridurre le differenze nella società o a far tornare la speranza in quelle persone che sono state duramente colpite dalla crisi.

La copertina del Trouw rimandava al discorso del Re ed alla solita retorica da lui ripresa attorno ai valori olandesi, di come siano inviolabili e di come qualsiasi nuovo arrivato ci si debba adattare.

La celebrazione dei risultati, tuttavia, non sembra aver riscosso i risultati sperati; Questo dovrebbe far riflettere i politici in vista delle elezioni del prossimo Marzo. Il Volkskrant ha affermato che il governo sta cercando di lottare contro l’immagine non troppo positiva dei propri economisti. Intanto il Primo Ministro Rutte ha utilizzato ogni intervista per richiamare l’attenzione sulla maniera in cui ognuno abbia fatto numerosi sacrifici e lavorato insieme per riportare al passo l’economia.

Ma il messaggio non ha raggiunto i risultati desiderati; ci sono molti elettori contrari ai tagli alla spesa nella sanità e all’introduzione di alcune forze di mercato nel contesto educativo e privato.

Il Telegraaf ha aperto con un video provocatorio che utilizza la figura dell’arbitro durante una partita di calcio per commentare l’operato del Governo: 2 anni fa il ministro delle finanze Dijsselbloem prometteva 100.000 posti di lavoro ed è uno scempio che queste promesse non siano state nemmeno lontanemente mantenute.

Ad ogni modo il quotidiano conclude che il governo, nonostante tutto, è riuscito a rafforzare la base economica del Paese.