Author pic: Soccer illustrated Source: Wikipedia License: Attribution-Share Alike 3.0 Unported

La polemica sulle dichiarazioni razziste del commentatore di Veronica Inside, Johan Derksen, non accennano a placarsi. Dopo gli annunciati boicottaggi da parte dei nazionali Oranje e lo stop alla sponsorizzazione da parte di alcuni brand, scende in campo anche Edgar Davids, che al programma Studio Sport ha abbracciato per intero la protesta: è stato superato il segno, non una ma tante volte. 

Secondo Davids, già in passato avrebbero dovuto chiedere conto a Derksen delle sue uscite. Ma non è accaduto e ora vediamo tutti le conseguenze. Per il conduttore Jeroen Stomphorst, ai boicottaggi sarebbe preferibile il dialogo. Ma Davids non è d’accordo: è accaduto tante volte e se accade ripetutamente, non possiamo sempre essere al tavolo per discutere. Tra l’altro, secondo lui, le uscite di Derksen sono ripetute, quindi non è più un incidente.

“Si dice spesso che gli atleti debbano dare il buon esempio ma i media sono responsabili di ciò che propongono al pubblico”, continua l’ex centrocampista 47enne che conclude: quelle dichiarazioni non sono libertà di espressione. E a proposito dell’uscita sul fatto che il razzismo in Olanda non sia un problema, Davids è netto:  “È l’opinione di un olandese bianco”.