Gli olandesi si fidano relativamente della propria banca, ma non del sistema bancario in generale. Potrebbe sembrare una contraddizione, ma è quanto dichiarato dalla prima relazione del Vertrouwensmonitor Banken, servizio di monitoraggio della “fiducia nelle banche” lanciato dall’associazione nazionale dei banchieri NVB.

Il documento, pubblicato online lunedì, è stato consegnato da Chris Buijink, direttore di NVB, al ministro delle Finanze Jeroen Dijsselbloem.

Fiducia a punti

Mediamente, in una scala da 1 a 5, il sistema bancario olandese ha segnato globalmente 2,8 punti, mentre le singole banche hanno mantenuto indici di fiducia superiori a 3.

Maglia nera per Rabobank (2,9) che domina il settore del debito privato, mentre quella ritenuta peggiore in materia di prestiti si è rivelata essere ABN Amro. ING, infine, è guardata dai clienti come pessima in materia d’investimenti. Le due maggiori “banche etiche” Triodos e ASN, invece, hanno di molto superato il “voto medio di fiducia” degli olandesi.