Il colosso Royal Imtech, multinazionale europea dei servizi con sede a Gouda, ha dichiarato bancarotta la settimana scorsa, a breve distanza dal fallimento della succursale tedesca. I posti di lavoro a rischio, dunque, sarebbero diversi: 2 700 solo in Olanda.

Ma non finisce qui perché, secondo NU, sarebbero 500 le compagnie olandesi nel settore dell’impiantistica, circa il 4% del totale, ad essere in qualche modo minacciate dalla bancarotta di Imtech: ¼ di queste doveva la maggior parte del fatturato al gigante dei servizi, mentre i due terzi vedranno ora calare significativamente i propri guadagni.

Intanto secondo AFN, i titoli della società verrano a breve ritirati dalla borsa Euronext Amsterdam e mentre i debitori saranno i primi ad essere ripagati, gli azionisti avranno probabilmente la peggio.