Nell’ultima settimana del 2020 sono morti circa 1700 residenti nelle case di riposo, con un incremento del 40% rispetto alle cifre calcolate per questo periodo dell’anno, dice un’indagine dell’istituto di statistica CBS. La maggior parte delle persone decedute aveva più di ottant’anni.

Tra le altre fasce d’età sono morte circa 2100 persone, che secondo CBS rispettano il trend per l’ultima settimana dell’anno. Inoltre, questi numeri sono inferiori di 200 unità rispetto alla settimana precedente.

L’eccesso di mortalità in Olanda è stato considerevolmente più alto di quanto immaginato dai dati dell’ultima settimana di settembre. Tutto ciò coincide con l’arrivo della seconda ondata di Covid nel paese. Nel periodo settembre-dicembre, sarebbero morte 6.700 persone in più di quanto calcolato.

Durante la seconda ondata, l’eccesso di mortalità è stato registrato sopratutto nelle regioni del Noord Braband e Zuid Holland. In queste regioni il numero dei decessi è stato superiore del 20.5%. A Utrecht, Overijssel e Flevoland c’è stato un inaspettato aumento del 20% sui decessi. Nelle regioni di Groningen e Zealand non sono stati registrati aumenti.