NL

NL

E’ razzista, non lo vogliamo: polemiche per la partecipazione del presidente della Camera NL al Keti Koti

Oltre 150 olandesi di colore e 35 organizzazioni si oppongono alla partecipazione del presidente della Tweede Kamer Bosma (PVV) alla commemorazione annuale del Passato della Schiavitù il 1 luglio ad Amsterdam. Tradizionalmente, i presidenti della Camera e del Senato depongono una corona in questo evento. Anche Linda Nooitmeer, presidente dell’istituto che organizza la commemorazione, preferirebbe che Bosma non partecipasse, ma Bosma non ha intenzione di rinunciare.

In una lettera inviata tra gli altri alla Tweede Kamer, il rapper e attore Akwasi, il presentatore Andrew Makkinga, l’ex membro della Tweede Kamer Sylvana Simons e altri sostengono che Bosma ha diffuso per vent’anni un’ideologia esplicitamente razzista con la supremazia bianca come punto di partenza. Affermano che ha promosso teorie razziste di sostituzione etnica e si è espresso più volte in modo negativo sulla commemorazione del passato della schiavitù. L’anno scorso, Bosma e il suo partito si opposero anche alle scuse del governo per il passato della schiavitù.

“La presenza di Martin Bosma il 1 luglio è uno schiaffo per tutti coloro per cui questo giorno ha un significato profondo”, scrivono i firmatari. “Deporre una corona da parte di questo presidente della Tweede Kamer sminuisce il significato intrinseco di questo momento per molti olandesi. Toglie ogni autenticità all’omaggio che quell’atto simboleggia.” Chiedono quindi alla Tweede Kamer di inviare quest’anno un sostituto.

L’organizzazione della commemorazione annuale è affidata al Nationaal instituut Nederlands slavernijverleden en erfenis (NiNsee), che ha invitato Bosma, ma ora ha cambiato idea. Nooitmeer ha scritto a Bosma una lettera chiedendogli di ritirarsi, ma Bosma non ha intenzione di farlo. “Sono stato semplicemente invitato e quindi andrò. Questo è il mio punto di partenza”, ha dichiarato oggi alla Tweede Kamer.

Halsema, sindaco di Amsterdam, ha affermato il mese scorso che l’invito a Bosma dovrebbe rimanere valido, nonostante la controversia e ha sottolineato l’importanza della rappresentanza del più alto organo del Paese.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli