The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

“E poi parla male dell’Olanda”: fotografa interni villa del leader antirazzista e mette scatti online, lavavetri licenziato



Author pic: DWDD Source: Wikipedia License: Naamsvermelding 3.0 Unported

Un lavavetri che ha lavorato nella nuova casa del controverso rapper antirazzista Akwasi, a Weesp è stato licenziato dalla sua società per aver pubblicato su FB le foto degli interni della casa del musicista.

Il risultato? Una sequela di minacce e di commenti razzisti all’indirizzo del rapper e minacce anche alla ditta di pulizie, ex datore di lavoro del lava vetri.

Gli scatti della casa di Akwasi, scrive Noord Holland Nieuws, sono apparsi in un gruppo privato di lavavetri su FB, e l’autore li ha raccolti mentre lavorava all’abitazione del rapper: “Il signor Akwasi ce l’ha tanto con i Paesi Bassi. Ma compra una casa da 500.000 euro che devo consegnare oggi”, si legge. Il seguito sono minacce del tenore: “basta dare fuoco alla casa” oppure “perchè non appendere una bomba a mano alla maniglia della porta?”.

Il rapper si è detto scioccato e la società di Culemborg, nel Gelderland, ha detto a NH Nieuws che l’uomo è stato licenziato. Stando alla società, sarebbero arrivate minacce anche al loro indirizzo.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!