I gruppi di pressione a sostegno della “cultura ciclabile” sono estremamente preoccupati per il rischio d’incidenti che si potranno verificare, quando alle e-bikes super veloci sarà proibito andare sulle corsie ciclabili, ha scritto il Telegraaf Martedì.

Infatti, a partire da Luglio tutte le 10.750 e-bike veloci in grado di viaggiare a velocità fino a 45 km / h dovranno avere una targa di colore giallo, il che significa che avranno lo stesso status di un ciclomotore.

I conducenti non saranno più ammessi sulle piste ciclabili e dovranno indossare un casco appositamente progettato. E coloro che andranno sui percorsi ciclabili rischieranno una multa fino a 95 euro.

“Il cambiamento porterà a situazioni estremamente pericolose ad alta velocità”, ha detto un portavoce del RAI Vereninging.