Come da tradizione annuale, l’instituut voor de Nederlandse taal, una sorta di Accademia della Crusca olandese pubblica una lista delle  10 parole più fastidiose del 2017, ossia di termini di uso comune che i linguisti, sperano, spariscano nel 2018.

Tra le più comuni mutuate dall’inglese gender neutral e sustainable. Molte parole, poi, sono state “corrotte” dall’utilizzo improprio che se ne fa nel marketing.

La classifica dell’instituut viene redatta sulla base di una lista inviata dagli utenti. Le persone possono votare la parola più fastidiosa fino al 6 dicembre. I 10 peggiori saranno annunciati il 7 dicembre.

Se conoscete poco l’olandese e usate di frequente questi termini non sarà per voi una buona notizia:

duurzaam: sostenibile.

een stukje: un pezzetto.

eigenlijk: in realtà.

genderneutraal – gender neutral: termine reso celebre dai servizi pubblici “senza genere”

in je kracht staan: mostra il meglio di te stesso

loverboy: sinonimo di protettore

papadag: un giorno in cui i papà si prendono cura dei bambini.

shinen: splendente.

soort van: una specie di

super: super