Il deputato Dave Van Kesteren, del distretto elettorale Chatham-Kent-Leamington, saluta la sua carriera politica con un provvedimento memorabile. Lascia, infatti, un’eredità che gratifica i canadesi di origine olandese e ringrazia coloro che li hanno accolti.

La proposta di legge M-207 per l’istituzione della “Giornata del patrimonio olandese” il 5 maggio in Canada, ha ricevuto il consenso unanime del parlamento lo scorso mercoledì.

“Spero che con l’istituzione del Dutch Heritage Day, il Canada riconosca la voce della nazione che ringrazia [per l’ospitalità ricevuta] e, viceversa, ringrazi i Paesi Bassi per il contributo dato al Paese”, ha dichiarato Van Kesteren in un comunicato stampa.

Il deputato conservatore è entrato così nella storia politica canadese. È stato, infatti, il primo membro del Parlamento a tenere un discorso nella nuova Camera della Camera dei Comuni a Ottawa.

“Il Canada condivide così tante cose con l’Olanda, ma il più grande legame risale al 1940, quando la famiglia reale olandese si rifugiò in Canada. Era presente anche la futura regina Giuliana che diede alla luce la principessa Margherita in un ospedale di Ottawa. La stanza fu dichiarata extraterritoriale e per la prima volta la bandiera olandese sventolò sulla torre della pace” ha detto Van Kesteren durante il discorso.

“Poi, per volere del destino, i canadesi si sono ritrovati a combattere per la liberazione dei Paesi Bassi. Il 5 maggio 1945 l’Olanda è tornata ad essere una nazione libera”, ha aggiunto.

In segno di riconoscenza, Van Kesteren ha ricordato come da quel momento gli olandesi abbiano iniziato a inviare bulbi di tulipano ogni anno – il fiore nazionale olandese – in aggiunta ai 100.000 bulbi donati dalla famiglia reale nel dopoguerra. Ogni anno i canadesi si recano nei Paesi Bassi, e i bambini olandesi insieme ai loro genitori depongono fiori e onorano le tombe e i memoriali.

Dopo la seconda guerra mondiale oltre 200.000 immigrati olandesi si stabilirono in tutto il Canada, divenendo parte della società canadese. Oggi oltre un milione di canadesi ha le proprie origini nei Paesi Bassi.

Van Kesteren spera che la celebrazione del Dutch Heritage Day possa diventare una tradizione importante e che questo legame possa resistere nel tempo. In un’intervista precedente a The Chatham Daily News, egli aveva confessato di aver riflettuto molto su questa proposta di legge.

Nato appena due anni dopo l’arrivo in Canada dei suoi genitori dall’Olanda, il parlamentare in quell’occasione aveva affermato: “Voglio capire cosa significhi essere un immigrato, com’è lottare, cosa vuol dire avere tutte queste opportunità, com’è essere accettato all’interno di una cultura “.

Van Kesteren sostiene che l’istituzione del Dutch Heritage Day costituisca il mio modo di onorare il proprio Paese e i sacrifici di coloro che hanno lottato per libertà e per salutare la nazione dove è cresciuto.