Il numero di giovani fino a 30 anni che si sono tolti la vita è stato del 15% più alto nell’ultimo anno rispetto agli anni precedenti, dice NOS . Il numero di suicidi è aumentato, soprattutto tra i giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni, in base ai dati dell’Attuale Commissione olandese per la registrazione dei suicidi (CANS).

Il numero totale di suicidi è rimasto stabile negli ultimi anni a circa 1800 all’anno, afferma Renske Gilissen, ricercatrice capo presso 113 prevenzione del suicidio e presidente di CANS a NOS Radio 1 Journal. “Ma è aumentato tra i giovani l’anno scorso. Nel 2021 sono stati più di 300 suicidi, con un aumento del 15%. Soprattutto tra i 20 e i 30 anni, e spesso uomini”.

CANS è stata fondata nel 2020 a causa delle preoccupazioni per un possibile aumento dei suicidi durante la pandemia: da allora, il comitato ha seguito da vicino gli sviluppi, in parallelo a CBS, l’Istituto di Statistica. Gilissen non può dire con certezza se le misure Covid abbiano contribuito all’aumento ma il tema rimane centrale e seguirne gli sviluppi, una prioritá.

Di recente il cantante belga Stromae ha parlato e cantato del suo burnout, dice NOS, di depressione e pensieri suicidi. Secondo Gilissen, può essere d’aiuto se personaggi noti discutono pubblicamente dell’argomento. Parlare è quindi un modo importante per contribuire a ridurre il numero di suicidi, afferma Gilissen.