The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Durante la Liberazione soldati afroamericani furiosi con gli olandesi per Zwarte Piet



pic source: wikipedia

Soldati afroamericani, nel ’44, protestarono con vigore per la presenza di Zwarte Piet nei Paesi Bassi, mentre erano di base per la guerra di Liberazione. Secondo un giornalista di Vrij Nederland, la questione fu talmente seria che si rischiò un “raffreddamento nelle relazioni amichevoli tra gli Stati Uniti e i Paesi Bassi”.

I soldati si lamentarono con i loro superiori per aver reso disponibile jeep dell’esercito per la sfilata di Sinterklaas accompagnato da Zwarte Piet; non riuscivano a capire gli olandesi perchè nella tradizione “avevano dipinto un individuo bianco di nero” e li portavano in giro “a ridicolizzare tutti gli uomini di colore”.

Negli Stati Uniti, la blackface è associata a stereotipi razzisti, come l’ingenuo schiavo della piantagione Jim Crow o gli spettacoli di menestrelli eseguiti da bianchi dove i neri sono ritratti come sciocchi e primitivi.

Secondo il giornalista di Vrij Nederland il caso è stato risolto con un compromesso: la promessa che fino a quando ci saranno stati soldati afroamericani nei Paesi Bassi, “non ci sarà mai più una persona dipinta di nero per le strade ” perchè agli olandesi, stando alle cronache, non fu molto facile (e non ci riuscirono) convincere gli americani che Zwarte Piet andava preso come uno scherzo innocente.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!