The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Dropping, gli americani affascinati dal rito di iniziazione dei bambini olandesi



Tre bambini vengono lasciati da una macchina all’inizio della foresta, a miglia di distanza dal summer camp che li attende, con solo dei GPS a indicare la direzione. Il buio sta calando, e sono da soli.

E’ questa la tradizione olandese meglio nota come “dropping”, abbandono, in cui gruppi di bambini scout, generalmente non ancora teenager, vengono lasciati in un bosco con il compito di ritrovare il campo base. È una sfida, che spesso dura fino alle 2-3 del mattino. Ne scrive questa settimana il New York Times.

In alcune varianti gli adulti accompagnano i gruppi di bambini ma si rifiutano di guidarli. Per rendere le cose più difficili, poi, a volte i giovani vengono bendati lungo il tragitto, o vengono girati in cerchio per confondere il loro senso dell’orientamento. A volte si nascondono persino nei cespugli e fanno versi di animali, come i cinghiali.

Gli olandesi, infatti, affrontano l’infanzia in modo diverso. I bambini dipendono poco dai genitori in Olanda, dice il NYT e il dropping è un sistema che riprende questo approccio.

Certo, a volte non tutto va come previsto. Rik Oudega, un leader scout con 22 anni di esperienza ricorda di essere stato fermato dalla polizia perché stava andando su una strada contromano: quando i poliziotti sono entrati nella sua macchina, c’erano quattro bambini bendati. “Sto facendo dropping” dichiarò, sperando per il meglio. “Loro ci guardarono, sorrisero e dopo dissero: ‘Buona serata. E cercate di rispettare le regole’.”

Leggendo attentamente i giornali olandesi, però, si trovano molti casi di dropping andati male. Nel 2012, un giornale tedesco riporta la notizia di cinque ragazzi olandesi che hanno dovuto chiamare la polizia. Nel 2017 alcuni leader scout portarono 25 bambini nel bosco, dopo aver bevuto un po’ troppo nella foresta dopo l’orario prestabilito. Fortunatamente, i bambini sono poi riusciti a trovare la casa di qualcuno e si sono fatti dare un passaggio.

Nel 2011 e nel 2014, inoltre, alcuni bambini sono stati investiti dalle macchine mentre passeggiavano sul ciglio della strada. Da quel momento, la pratica è stata maggiormente regolamentata. La squadra ha un cellulare di emergenza, e i suoi membri devono indossare vestiti ben visibili e leggere numerose guide per il traffico.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!