In Olanda sempre più persone fanno uso di crystal meth. Questo è ciò che si evince dalla nuova analisi delle acque di scarico nelle maggiori città olandesi, come ha dichiarato Telegraaf lo scorso giovedì.

I ricercatori dell’istituto KWR hanno stabilito che la quantità di metanfetamina presente nelle acque di scolo di Amsterdam è quattro volte superiore a quella del 2012, riferisce il giornale. A Utrecht e Eindhoven la quantità di droga rinvenuta è raddoppiata nel corso dei sei anni. C’è stato anche un leggero aumento della quantità di cocaina, e il quadro a livello nazionale è “ragionevolmente stabile”, ha detto il KWR.

L’uso della droga da party MDMA, o ecstasy, rimane il più alto in Europa. Gli esperti hanno detto che il dominio dei Paesi Bassi nella classifica dell’ecstasy del 2017 è molto probabilmente dovuto al fatto che i produttori di droga scaricano i residui nelle fognature. Il sud del paese è noto come centro per la produzione di ecstasy.

Quest’anno i ricercatori hanno trovato segnali che dimostrano che la produzione di sostanze sintetiche è in corso anche a Utrecht, ha detto il Telegraaf.