I negozi a Klazienaveen, nei pressi di Drenthe, che avevano forzato il lockdown, hanno chiuso di nuovo, dopo che il sindaco ha emesso un’ordinanza d’urgenza, spiega NOS.

“Dopodiché abbiamo avuto quindici minuti per chiudere tutto”, afferma il presidente dell’associazione degli imprenditori della cittadina Harrie van der Velde.

Van der Velde dice che un dipendente del comune gli ha fatto visita. “Mi ha informato in qualità di presidente che siamo stati formalmente ammoniti per la riapertura. Ho subito chiamato nell’app di gruppo avvertendo tutti di chiudere il prima possibile per evitare una multa di 4000 euro”.

I 70 negozi aderenti all’associazione hanno risposto immediatamente, chiudendo subito battenti. “Alcuni ultimi clienti sono stati serviti e poi tutto è stato chiuso di nuovo”, ha detto l’imprenditore a NOS.

Il comune di Emmen, che comprende Klazienaveen, aveva già indicato che la misura sarebbe stata applicata. Gli imprenditori hanno detto al giornalista della TV pubblica che dopo l’ammonizione avrebbero chiuso subito: non possono permettersi di pagare una multa di quell’entità.

Il sindaco Eric van Oosterhout dice che non poteva fare altrimenti: pur disapprovando l’azione dice di comprenderla.