A Klazienaveen, nella provincia di Drenthe, decine di negozi hanno riaperto stamattina alle 9, ignorando il lockdown, dice NOS. “Siamo con l’acqua alla gola”, hanno detto gli animatori della protesta che è sostenuta dall’associazione locale degli imprenditori.

“In questo modo, presto non rimarranno più negozi di abbigliamento, parrucchiere o horeca, con il risultato che più di 500 dipendenti e molti rivenditori dovranno rivolgersi all’UWV o andare in bancarotta”.

La campagna può contare sulla comprensione dell’organizzazione nazionale di settore INretail che dice di non promuovere iniziative come questa. Ma di capire gli imprenditori. Secondo Van der Velde, i negozi possono riaprire in sicurezza. Inoltre, dicono di non temere le multe: non abbiamo nulla da perdere, dicono i negozianti.

Van der Velde afferma di essere stato in precedenza in trattative con il sindaco di Emmen, municipalità dalla quale dipende Klazienaveen, che comprende la situazione ma non può autorizzarla.